«Viviamo pellegrini nel deserto… L’immagine del cammino comporta quella della fatica, del tempo da trascorrere nel deserto, delle insidie e degli ostacoli da superare. Eppure il cammino, secondo l’esperienza dei pellegrini, non consuma le forze, non spegne il desiderio, non induce allo sconforto…».
(Arcivescovo Mario Delpini, Lettera pastorale per l’anno 2018-2019)

VIA COSÌ è uno slancio che viene dalla fierezza di percorrere la strada giusta. Stiamo dicendo ai ragazzi che non c’è VIA più bella di quella tracciata dal Signore Gesù che ci manda nel mondo ad annunciare il Vangelo e ci richiama a sé per darci la buona notizia che ci dà speranza: «i vostri nomi sono scritti nei cieli» (cfr. Icona dell’anno oratoriano di Luca 10). 

Siamo in tanti a compiere lo stesso cammino, così tanti da sentirci un “popolo”. Per i ragazzi questo significa sentirsi sorretti, accompagnati da figure più grandi che si affiancano con rispetto e, nello stesso tempo, incoraggiano e orientano. Quanto è prezioso l’oratorio per la Chiesa in cammino e per la crescita di nuovi credenti che sappiano camminare COSÌ, dentro una comunità, ma anche fra la gente dei nostri quartieri e delle nostre città, spesso indifferente o anche contraria al messaggio del Vangelo!

Le difficoltà del cammino, della coerenza nella testimonianza, della crescita nella fede, sono tutte evidenti ai nostri occhi. Ecco, nella Quaresima in oratorio, senza scoraggiarci, invitiamo i ragazzi a noi affidati ad esercitarsi insieme a noi in quei passi decisivi che fanno di noi dei discepoli del Signore, in pellegrinaggio con Lui e come Lui sulle strade del mondo, verso la Meta che è la Gerusalemme celeste, la gioia della Vita nuova che ci viene data con la Risurrezione.

Passi di un pellegrinaggio insieme

Passi sulla via è il titolo che diamo all’animazione del tempo di Quaresima in oratorio, dentro la proposta VIA COSÌ. Chiederemo di compierli insieme a noi quei passi che ci rendono “pellegrini nel deserto”. E crescerà anche per noi, ancora una volta, “lungo il cammino” il nostro “vigore”, così tanto che tutto quello che ci sembrerà grigio e ingrigito dall’inerzia, dalla pigrizia, dalla solitudine, dal dolore, dallo scoraggiamento, potrà prendere nuovo colore e nuova vitalità, proprio nell’esercizio delle “pratiche di sempre” che devono diventare le proposte che ai ragazzi degli oratori noi continuiamo a proporre “sempre”, con costanza e progressione, senza impedire che ne facciano esperienza, fino al pieno compimento della vita cristiana.

Quali sono i passi?

Quali sono dunque i PASSI SULLA VIA e dunque le pratiche di sempre? Ce le indica il nostro Arcivescovo Mario Delpini nella sua lettera pastorale: «le comunità e ciascuno dei credenti della nostra Chiesa trovino modo di dedicarsi agli “esercizi spirituali” del pellegrinaggio. Gli esercizi che raccomando sono l’ascolto della Parola di Dio, la partecipazione alla celebrazione eucaristica, la preghiera personale e comunitaria… Non abbiamo altro che il mistero di Cristo e le VIE che Cristo ha indicato per accedere alla sua Pasqua».

Quello che faremo in oratorio nel tempo di Quaresima è chiedere ai ragazzi di esercitarsi, personalmente e in gruppo, nel vivere queste pratiche con costanza, almeno per tutta la Quaresima. Diremo loro che come in ogni esercizio, anche nei passi sulla via, i passi della fede, i progressi si compiono giorno dopo giorno, pensando che quello che può sembrare difficile all’inizio con il tempo può diventare abitudine e, ancora di più, scelta e stile di vita.

Passi che colorano il deserto

Compiendo questi PASSI SULLA VIA, le pratiche di sempre, chiederemo un’altra azione fondamentale che ci viene sollecitata dall’Icona dell’anno oratoriano dei 72 discepoli (cfr. Luca 10) e che l’Arcivescovo Mario riassume così: «i cristiani percorrono la terra seminando speranza». Quanto sarà bello chiedere ai ragazzi di impegnarsi ad essere portatori di pace fra i compagni e gli amici, capaci di dire parole buone e di essere generosi con gli altri, impegnandosi a colorare il deserto e a guarire il mondo dal male, come protagonisti di una storia tutta da inventare, che pone le sue basi sulle buone pratiche del Vangelo e della vita della Chiesa e può plasmare persino il carattere delle persone perché siano portatrice della bontà e dell’amore di Dio che hanno ricevuto incontrando il Signore Gesù.

Insieme sulla stessa VIA

L’efficacia di questo percorso in oratorio si fonda sul camminare insieme: comunità educanti insieme ai ragazzi, condividendo le stesse fatiche e le stesse difficoltà che si hanno nel pregare, nell’essere costanti negli impegni quotidiani, nell’ascoltare fedelmente la Parola di Dio. I grandi possono incoraggiare i piccoli, ammettendo che non si è mai “arrivati”, ma che c’è sempre da camminare, purché lo si faccia insieme.

Il racconto dei più grandi su questi temi può spronare i ragazzi a riconoscersi dentro un orizzonte per cui vale la pena mettersi in gioco e anche spendere la vita. Facciamo in modo che si percepisca in questa Quaresima soprattutto un movimento comune, dove tutte le attività vengono svolte dai più grandi insieme ai più piccoli, creando occasioni di ascolto reciproco, di preghiera insieme, di gioco fra diverse fasce d’età, di opere buone di carità dove ci si aiuta a vicenda e dove non si esclude il contributo dei piccoli verso i grandi e viceversa.

Sulla stessa scia, le comunità educanti possono proporre ai ragazzi di crescere nell’amicizia fra credenti della stessa età, condividendo la scelta di essere cristiani in mezzo al mondo. Si chiederà ai ragazzi di sentirsi fratelli, quando si frequenta lo stesso gruppo in oratorio, per riconoscersi tali anche a scuola, nello sport e nel tempo libero, in mezzo ad amici che non frequentano più di tanto e darsi forza nella fatica di essere credenti nel mondo.

Lo sguardo amorevole dei più grandi e l’amicizia reciproca fra pari potranno alimentare la fiducia e la certezza di camminare nella strada giusta, sulla VIA della vita, VIA COSÌ e potranno spronare molti a mettersi in gioco per trasformare il deserto e colorarlo della luce del Risorto.

L’itinerario settimanale

Sono questi i contenuti che cercheremo di comunicare in oratorio nel tempo di Quaresima innanzitutto durante la Domenica, la Pasqua settimanale, ma anche nei momenti di incontro settimanali, richiamando i temi che qui di seguito proponiamo e che svilupperemo più approfonditamente sul nostro sito:


Domenica all’inizio della Quaresima – Coloriamo il deserto
Focus: camminare insieme

II domenica di Quaresima – Samaritana – Colmiamo la sete
Focus: amicizie vere e durature

III domenica di Quaresima – Abramo – Liberiamo i passi 
Focus: alzarsi dal divano, mettersi in movimento

IV domenica di Quaresima – Cieco nato – È tutto chiaro 
Focus: fidarsi ciecamente

V domenica di Quaresima – Lazzaro – Diamo la vita! 
Focus: mettersi in gioco per gli altri

Domenica delle Palme – Il deserto rifiorisce
Focus: trasformare il deserto nella “via”

Pasqua di Risurrezione – Il compimento del cammino
Focus: fierezza di andare VIA COSÌ

Strumento fondamentale per l’animazione dei ragazzi in Quaresima è il
gadget PASSI PER LA VIA – IL CAMMINO DI QUARESIMA

Per materiali di animazione legati al percorso di Iniziazione cristiana, fra i quali, ad esempio, proposte di ritiro per la Quaresima per ogni fascia d’età, invitiamo a consultuare gli “approfondimenti” che sono scaricabili, grazie all’inserimento del codice libro del percorso “Con Te” (cliccando sul testo corrispondente) a questo link: https://www.itl-libri.com/progetti/iniziazione-cristiana/percorso-7-11-anni/

Materiali di animazione (in aggiornamento con la preghiera in oratorio e suggerimenti per esercizi sulle pratiche di sempre)

Per la nostra proposta di animazione scaricate gli allegati a questa pagina nel menu di sinistra o qui di seguito: 

– Gioco a stand per l’animazione in oratorio
– Preghiera in oratorio I e II domenica di Quaresima
– Adolescenti: attività sul tema della Quaresima in oratorio
– Preadolescenti: proposte sul tema della Quaresima in oratorio
– Canto All’Ora per la Notte bianca della fede e la Quaresima 2019
– Pratica di sempre: proposta per l’ascolto della Parola di Dio
– Pratica di sempre: attività per la partecipazione alla Messa
– Carità: piccoli esercizi contro l’indifferenza per la Quaresima
– Gadget: nella pagina dedicata suggerimenti di attività

Via Crucis per i ragazzi 2019
Un amore COSÌ grande

Sussidio per la preghiera dei ragazzi in famiglia
Perché ogni passo abbia sapore!
(a cura dell’ACR)