Verso la missione

Le nostre parrocchie: terra di missione. Missionario è chi non si accontenta di una fede tiepida

di

Padre Attilio GUELI

Frate e Responsabile della Missione Popolare Francescana dell'Avvento 2019

“Lei è un missionario? Dove vive? In Africa? America latina?” … Spesso noi religiosi, impegnati nelle missioni popolari, rispondiamo a queste domande perché si intende per “missione” l’andare all’estero e diffondere la cristianità nel mondo. Si pensa al “missionario” come quel religioso tra i poveri di paesi poveri … ad annunciare, tra tanti pericoli, il Santo Vangelo. Ci dimentichiamo che tutti noi battezzati siamo missionari e che il vangelo è per tutti: anche a casa nostra! Anche le NOSTRE parrocchie sono terra di missione. ”Non esiste solo la povertà materiale, ma esiste una povertà nascosta, invisibile: la povertà della fede! C’è chi conosce Gesù, chi non lo conosce … e chi non lo vuole incontrare! Rispettiamo la libertà di tutti … seminando la Sua Parola tra chi crede già di conoscerlo … e chi desidera conoscerlo di più. Il desiderio dei religiosi impegnati nelle missioni popolari è quello di far conoscere a tutti la Misericordia di Gesù, il volto innamorato di Colui che ha dato la vita per nostra Salvezza e risponde nel Suo Vangelo a tutte le nostre domande di vita … Tutti, sia chi frequenta e chi non frequenta la parrocchia, è invitato da Cristo ad uscire dal pantano di una vita mediocre ammalata di tiepidezza … per riconoscerci amati da Lui e divenire missionari di Amore … in casa nostra! 

Pubblicato martedì 11 Dicembre 2018
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Comunità Pastorale Madonna di Lourdes
Riproduzione solo con permesso. Tutti i diritti sono riservati